RAMARRO OCCIDENTALE: DESCRIZIONE DELLA SPECIE

Ramarro Occidentale | Lacerta Bilineata | Maschio Adulto | Colorazione Blu Brillante Della Testa Tipica Durante Il Periodo Riproduttivo | Maggio 2021 (5)

INTRODUZIONE

Passo molto tempo ad osservare i ramarri occidentali, ma non sono un esperto della specie. Quindi, poiché voglio fornire ai lettori di questo sito informazioni accurate su questi magnifici rettili (e non le mie speculazioni), la maggior parte di ciò che segue è copiato dalle pagine di Wikipedia su Lacerta bilineata. In alcuni paragrafi ho usato le mie proprie descrizioni però (per esempio, la descrizione delle differenze di colore tra i maschi e le femmine si basa sulle mie fotografie). Per quelli visitatori del sito che sono interessati a leggere aneddoti sulle mie esperienze con questi affascinanti animali, c'è la pagina "HOME" e il "BLOG FOTOGRAFICO" (devo dire però che il blog esiste solo in inglese).

 

Anche la mappa sottostante, che mostra la distribuzione delle due specie Lacerta bilineata e Lacerta viridis, è copiata da Wikipedia (autore: Christian Fischer). Tutte le foto sono state scattate all'interno del mio giardino o nelle sue vicinanze a Monteggio (Ticino, Svizzera).

È interessante notare che gli articoli Wiki differiscono nelle diverse lingue per alcuni piccoli dettagli e anche per la quantità di informazioni che offrono (l'articolo più informativo su questa particolare lucertola è quello di Wiki tedesco). Un esempio di queste differenze è come gli articoli non sembrano del tutto concordare sulla taglia/lunghezza dell'animale: Wiki inglese, spagnolo e tedesco affermano che i ramarri raggiungono una lunghezza fino a 40 cm, mentre Wiki francese parla solo di una media dimensione di 30 cm, e Wiki italiano dice che la specie raggiunge i 45 cm.

 

A giudicare dalle mie stesse osservazioni, sono decisamente d'accordo con Wiki italiano; ho stimato la lunghezza dei lucertoloni maschi più grandi che ho incontrato nella regione del Malcantone in Ticino (Svizzera) a più di 40 cm. Sembrerebbe logico però che ci siano differenze regionali nelle dimensioni della specie. Ad ogni modo, nei casi in cui le informazioni variano leggermente tra i diversi articoli, ho semplicemente optato per un compromesso (il che significa che in questo caso ho scritto che la specie Lacerta bilineata raggiunge tipicamente una lunghezza compresa tra 30-45 cm). Per le pagine originali di Wikipedia, basta cliccare qui: EspañolItaliano; Français; EnglishDeutsch.

ETIMOLOGIA

Le parole latine "Lacerta" e "bilineata" significano "lucertola" e "con due linee". Il nome specifico è un riferimento alle linee pallide presenti sui fianchi dei giovani individui.

FAMIGLIA / SPECIE / DISTRIBUZIONE

Ramarro Occidentale | Lacerta Bilineata | Maschio Adulto | Maggio 2021 (5)
Ramarro Occidentale | Lacerta Bilineata | Femmina Adulta | Maggio 2021 (6)

Il ramarro occidentale appartiene alla famiglia dei Lacertidi, originaria dell'Europa, dell'Africa e dell'Asia. Il gruppo include il genere Lacerta, che contiene alcune delle specie di lucertole più comunemente viste in Europa. È una famiglia diversificata con almeno 300 specie in 39 generi.

Distribution_of_Lacerta_bilineata_and_La

Il parente più prossimo del ramarro occidentale è il ramarro orientale (Lacerta viridis) che è più comune nelle regioni sudorientali dell'Europa. Le due specie non sono facilmente distinguibili senza l'analisi genetica e vengono spesso confuse; infatti, sono state riconosciute come specie diverse solo di recente, nel 1991.

La mappa mostra la distribuzione di Lacerta bilineata (verde) e Lacerta viridis (blu) e la piccola area (gialla) in cui si verifica un grado di ibridazione tra le due specie (link per la mappa: Wikipedia). 

Lacerta bilineata è originaria di Andorra, Croazia, Francia, Germania, Italia, Monaco, Serbia, Slovenia, Spagna e Svizzera. È stato introdotto a Guernsey e Jersey nelle Isole del Canale e negli Stati Uniti e sono state introdotte anche colonie sulla costa meridionale del Regno Unito, in particolare intorno a Poole Bay nel Dorset.

 

DESCRIZIONE

Ramarri occidentali adulti raggiungono una lunghezza da 30 a 45 centimetri compresa la coda (potrebbero esserci differenze regionali per quanto riguarda le dimensioni della specie). La coda può raggiungere fino a due volte la lunghezza del corpo. Il peso medio è di circa 35 grammi. I maschi sono generalmente un po' più grandi delle femmine, con testa e corpo leggermente più voluminosi.

 

Nelle femmine della specie i colori possono variare notevolmente e vanno dal verde scuro e marrone al verde smeraldo brillante, turchese e blu e tutto il resto della tavolozza, anche colori quasi simili a quelli dei maschi (come si vede nell'ultima immagine nella galleria sotto).

I maschi adulti tendono ad assomigliarsi di più (sebbene ci siano anche variazioni). La loro schiena è solitamente di un brillante verde giallastro o smeraldo intervallato da punti neri; hanno un ventre giallo o giallo-verde e una faccia blu, il tutto molto più intenso durante la stagione riproduttiva (i maschi adulti ramarri nelle prime cinque foto della galleria sotto sono tutti individui diversi, ma sono stati tutti fotografati durante la stagione riproduttiva quando i loro colori erano particolarmente forti).

Da giovani i ramarri sono per lo più marroni con petto e ventre verde giallastro. Nel giro di un anno, da adolescenti e subadulti, sviluppano linee o punti bianchi su entrambi i fianchi, spesso in combinazione con macchie nere fino a quando i loro eventuali colori iniziano a trasparire (come già accennato prima, quelle due linee bianche sono anche responsabili per il nome latino della specie "bilineata" che significa "con due linee").

RIPRODUZIONE, COMPORTAMENTO, ALIMENTAZIONE E ASPETTATIVA DI VITA

I ramarri occidentali raggiungo la maturità sessuale a circa due anni. Sono animali territoriali; i maschi combattono tra loro, soprattutto durante la stagione riproduttiva, quando sono molto aggressivi nei confronti dei rivali. Il rituale di accoppiamento è preciso e inizia con un morso alla base della coda della femmina. Le femmine depongono da 6 a 25 uova in un luogo umido e caldo, come in un tronco in decomposizione. Le piccole lucertole si schiudono dopo 70 - 100 giorni a seconda delle temperature circostanti e hanno già una dimensione di 8 - 10 centimetri.

Ramarro Occidentale | Lacerta Bilineata | Accoppiamento | Giugno 2016

I ramarri sono ectotermi, il che significa che la loro temperatura corporea dipende da quella del loro ambiente. Questo, tra l'altro, è anche il motivo per cui il tempo migliore per osservare la specie è durante le ore mattutine in primavera quando l'aria è ancora relativamente fresca, perché gli animali hanno bisogno di aumentare la temperatura corporea prima di poter entrare in "modalità azione". È allora che è possibile individuarli in luoghi esposti al sole mattutino, facendo lunghi bagni di sole (cosa che spesso fanno anche la sera). Una volta che sono abbastanza scaldati da diventare più attivi, i ramarri vanno a cercare preda nell'erba e nei cespugli, dove il loro colore verde li fa praticamente scomparire.

 

I ramarri occidentali sono predatori e cacciatori molto agili. Come la maggior parte delle lucertole sono ottimi arrampicatori e cacciano spesso nei cespugli e negli alberi, a seconda del loro habitat, ma possono anche saltare abbastanza in alto come potete vedere nel videoclip qui sotto (l'animale nel primo clip è una femmina adulta che aveva visto un insetto che desiderava; nel secondo video si vede un giovane in cerca di preda). Si nutrono di artropodi, principalmente insetti di grandi dimensioni, ma praticamente tutto ciò che possono sopraffare che si adatta alla loro bocca, che vanno dalle piccole lucertole ai topolini neonati, è nel loro menu. Essi stessi sono preda di gatti, volpi, faine, donnole, uccelli rapaci e serpenti (e altri predatori che cacciano animali di dimensioni comparabili).

Si presume che i ramarri occidentali vivano dai 10 ai 15 anni, sebbene la maggior parte degli individui non sopravviva al primo anno.

 

Durante i mesi più freddi dell'anno, i ramarri vanno in letargo, generalmente da metà ottobre circa; ll momento esatto dipende molto dalle temperature pero. Se il tempo é ideale, emergono dai loro nascondigli invernali circa a metà marzo, di solito prima i maschi, seguiti dalle femmine poche settimane dopo.

 

HABITAT

 

Gli habitat naturali di Lacerta bilineata sono boschi, arbusti, praterie aperte, seminativi e pascoli (la maggior parte dei quali si trova per fortuna dentro e intorno al mio giardino). È minacciato dalla perdita dell'habitat.